Informativa Cookie - Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto',
facendo TAP col cellulare o navigando nella pagina acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Leggi l'informativa  
C-Cookie

Terapie psicoterapeutiche

Costantemente aggiornata sulle nuove pratiche terapeutiche, la psicologa e psicoterapeuta Mara De Martino utilizza i più svariati tipi di terapia, utilizzando sia tecniche tradizionali ma di efficacia consolidata, sia tutti gli strumenti più innovativi di comprovata utilità.

Tipi di Terapie

  • Psicoterapia Individuale

  • In un ambiente dove la fiducia, l’accoglienza e il rispetto fanno da padroni, nella psicoterapia individuale il terapeuta instaura con il paziente un rapporto preferenziale ed unico.

    Lo psicologo si offre al paziente come aiuto e guida per il raggiungimento di un obiettivo di benessere o di realizzazione personale attraverso l’utilizzo di pratiche specifiche.
    La terapia offre inoltre la possibilità di sostituire comportamenti o pensieri inadeguati alla realtà del soggetto con altri più e funzionali ai diversi contesti.

  • Psicoterapia di Coppia

  • La psicoterapia di coppia è un intervento terapeutico finalizzato ad aiutare coniugi, conviventi o fidanzati in difficoltà a superare i momenti critici che incontrano nel loro cammino insieme.

    Le difficoltà incontrate dalla coppia possono essere di diverso tipo: ad esempio problemi nella sessualità, difficoltà di comunicazione, divergenze nelle modalità genitoriali, conflitti e tradimenti.   Questo tipo di psicoterapia risulta efficace per le tutte le coppie che vogliono migliorare la loro relazione rendendola meno logorante e distruttiva.

  • Terapia EMDR

  • E' nuova tecnica per l'elaborazione del trauma attraverso la stimolazione oculare.

    L’EMDR è un metodo psicoterapico strutturato che facilita il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici, che a esperienze più comuni ma emotivamente stressanti.

    E’ un approccio psicoterapico interattivo e standardizzato, scientificamente comprovato da più di 20 studi randomizzati controllati condotti su pazienti traumatizzati e documentato in centinaia di pubblicazioni che ne riportano l’efficacia nel trattamento di numerose psicopatologie inclusi la depressione, l’ansia, le fobie, il lutto acuto, i sintomi somatici e le dipendenze.

    La terapia EMDR ha come base teorica il modello AIP (Adaptive Information Processing) che affronta i ricordi non elaborati che possono dare origine a molte disfunzioni. Numerosi studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post-trattamento EMDR.

  • Psicoterapia di Gruppo

  • Ci sono diverse modalità terapeutiche attraverso le quali un individuo può affrontare i suoi problemi e la psicoterapia di gruppo è una di queste.

    Attraverso il gruppo il singolo scopre sé stesso e il suo modo di relazionarsi.
    Il potersi confrontare e rispecchiare nelle vite, nelle emozioni e nei disagi degli altri partecipanti al gruppo da al singolo la possibilità di accettarsi nelle sue fragilità e debolezze che scopre essere non solo sue e quindi le rende più accettabili.

    A condurre le sedute è lo psicoterapeuta che grazie alla sua esperienza e alla sua conoscenza saprà guidare il discorso attraverso i diversi stati d’animo e tirar fuori le diverse emozioni.

    È così che il gruppo diventa qualcosa di intimo, di privato, un gruppo di persone che realmente può comprendere quello che si prova e realmente saprà consigliare.

  • Terapia Riabilitativa Cognitiva

  • La terapia riabilitativa cognita ha come obiettivo di migliorare l’adattamento funzionale del paziente e il suo benessere soggettivo. E’ rivolta ha tutti coloro colpiti da lesioni focali del Sistema Nervoso Centrale o lesioni diffuse (ictus, traumi cranici, tumori cerebrali) oltreché a pazienti con alterato funzionamento mnemonico sia in fase presenile che senile (Morbo Di Alzheimer).

    Le tecniche utilizzate si basano su apprendimento volontario o condizionamento e laddove possibile, utilizza le abilità residue del soggetto stesso. Attraverso un “brain training” (allenamento del cervello), si cerca di riportare o mantenere i soggetti colpiti da lesioni, ad un costante contatto con la realtà, permettendo loro di potersi orientare nel tempo e nello spazio.

  • Terapia Familiare

  • La psicoterapia familiare è un trattamento finalizzato ad aiutare i componenti di una famiglia a risolvere traumi, conflitti o cattive relazioni all’interno del nucleo familiare stesso.

    Viene condotta dal terapeuta e può coinvolgere, a seconda delle situazioni, il singolo nucleo familiare, le famiglie di origine (i nonni materni o paterni, zii cugini ecc.), amici e persone ritenute significative per i membri della famiglia stessa.

    L’obiettivo della terapia familiare è, quindi, il cambiamento nella situazione di vita della persona, nella struttura della sua famiglia e nel modo di comportarsi e di relazionarsi degli appartenenti alla famiglia stessa.

  • Mediazione Familiare

  • La mediazione familiare è un intervento professionale rivolto alle coppie e finalizzato a riorganizzare le relazioni familiari in presenza di una volontà di separazione e/o di divorzio.

    L’obiettivo centrale della mediazione familiare è il raggiungimento della cogenitorialità ovvero la salvaguardia della responsabilità genitoriale individuale nei confronti dei figli, in special modo se minori.

    La mediazione familiare è una disciplina trasversale che utilizza conoscenze proprie della sociologia, della psicologia e della giurisprudenza, finalizzate all'utilizzo di tecniche specifiche quali quelle di mediazione e di negoziazione del conflitto.

    Requisito indispensabile per intraprendere un percorso di mediazione familiare è l'assenza di conflitto giudiziale in corso.